Nutro imagery

Ricerca

Inserisci una parola qui sotto per cercare articoli e prodotti.

Perché la lettiera del mio gatto emana cattivo odore?

Perché la lettiera del mio gatto emana cattivo odore?

Hai educato il tuo gatto all'uso della lettiera o della toilette per gatti: a questo punto tutto dovrebbe essere (e magari odorare di) rose e fiori, giusto? E allora come mai quella lettiera è tanto maleodorante? Beh, i motivi possono essere tanti: forse la qualità della lettiera che usi non è delle migliori, oppure non sai bene ogni quanto va cambiata o forse la vaschetta è posizionata nel posto sbagliato. Anche alcuni cibi o dei disturbi di salute potrebbero influire sul cattivo odore che è dovuto all'ammoniaca e ai feromoni naturalmente presenti nell'urina del gatto, specie se è un maschio non sterilizzato.

Se la cosa non è piacevole per te, non lo è nemmeno per il tuo adorato gatto: quindi fai un favore a entrambi e leggi questi consigli su come evitare che la lettera emani cattivi odori.

Scegli la vaschetta o cassetta giusta

Molto spesso la vaschetta del gatto si rivela troppo piccola, specie quando si tratta del tipo chiuso. Il gatto infatti deve avere spazio sufficiente per stare in piedi, muoversi sulla lettiera e trovare un punto dove fare i suoi bisogni, quindi procuragli una cassetta che sia di larghezza pari alla sua misura (dal naso alla base della coda) e di lunghezza pari a una volta e mezza questa stessa misura.

Se hai più gatti, avrai bisogno di almeno una vaschetta per ciascuno, perché i felini sono molto territoriali. Se hai spazio a disposizione, prendi anche una cassetta extra per evitare che sporchino tutto intorno.

Posiziona la cassetta in un luogo arieggiato

Dove mettere la cassetta igienica? Anche questo è un aspetto da considerare. Certo, non vorrai che gli odori circolino per casa, ma posizionare la cassetta in un angolo buio e poco ventilato non migliorerà la situazione, perché gli odori si concentreranno in quella zona, il tuo gatto sarà restio ad utilizzare la lettiera e per te significherà più tempo perso per le pulizie.

Cerca invece una zona tranquilla dove ci sia una buona circolazione dell'aria e poi segui questi semplici consigli per fare in modo che quello spazio resti profumato.

Tieni d'occhio lo stato di salute del tuo gatto

I cattivi odori possono avere varie cause, dalla dieta ai disturbi gastrointestinali, ma anche il diabete o altre malattie: quindi è importante fare attenzione per accorgerti subito se il tuo gatto non sta bene. Se noti dei cambiamenti nel suo comportamento infatti, è consigliabile consultare il veterinario, ma considera anche di modificare la sua alimentazione.

Se il tuo gatto è soggetto a disturbi urinari o gastrointestinali, una lettiera come CATSAN™ Hygiene plus può essere particolarmente utile perché, oltre a essere molto igienica, è di un colore bianco brillante che aiuta a notare eventuali cambiamenti nell'urina del gatto.

Rimuovi i bisogni solidi una o due volte al giorno

Useresti volentieri un WC che non è stato scaricato? E allora perché ti aspetti che il gatto utilizzi una vaschetta che non è stata ripulita? La frequenza con cui cambiare la lettiera dipende un po' dalle abitudini del tuo gatto (o dei tuoi gatti), ma di regola devi assicurarti di rimuovere i depositi solidi almeno una volta al giorno. Se hai più di un gatto, dovrai farlo almeno due volte al giorno.

Se usi una lettiera agglomerante, come CATSAN™ Active Fresh o CATSAN™ Natural, rimuovi allo stesso tempo anche gli agglomerati di urina. Se invece hai scelto una lettiera non agglomerante, cercane una dalla formulazione più assorbente, come CATSAN™ Hygiene plus che intrappola efficacemente i liquidi fino al momento di pulire la vaschetta.

Pulisci la vaschetta regolarmente

Cambiare la lettiera non vuol dire solo rimuovere le deiezioni solide. Con le lettiere non agglomeranti è necessario vuotare completamente la vaschetta almeno una volta alla settimana: o anche più spesso se la lettiera è di una marca di qualità non eccelsa. Con le lettiere agglomeranti come Catsan™ Active Fresh, invece, ti basterà effettuare una pulizia completa ogni due o tre settimane circa o anche meno spesso, a seconda delle abitudini del tuo gatto.

Quando pulisci la vaschetta, devi gettare via tutta la lettiera rimasta. Magari considera l'idea di passare a una lettiera 100% biodegradabile, come CATSAN™ Natural lettiera agglomerante. Questa soluzione è ecologicamente più sostenibile, perché può essere facilmente smaltita nei sistemi di compostaggio comunitari o municipali, o anche nel sistema di compostaggio casalingo se è molto efficiente, purché vengano prima rimosse tutte le deiezioni solide.

Scegli una lettiera antiodore

Tutte le lettiere CATSAN™ sono studiate per abbattere gli odori sgradevoli nel miglior modo possibile, grazie alla combinazione di materie prime di qualità e qualche trattamento supplementare, come lo spray minerale presente in CATSAN™ Hygiene plus e il carbone attivo con la profumazione attivata dall'umidità in CATSAN™ Active Fresh

Collaudate, testate e sicure, le soluzioni Catsan™ sfruttano rimedi naturali per evitare che la lettiera emani cattivi odori, migliorando la vita dei gatti, oltre che la vostra.

Articoli consigliati

LOREM IPSUM

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque eleifend a odio ut cursus. Sed bibendum libero in diam accumsan eleifend. Maecenas quis ligula et lectus hendrerit auctor eget eu enim. Integer at purus sit amet neque vehicula imperdiet. Morbi vel vehicula nibh, vitae ornare erat.

Lorem ipsum

HERE’S WHERE YOU CAN FIND OUR PRODUCTS

Click to buy from any of the retailers below

HERE’S WHERE YOU CAN FIND OUR PRODUCTS

Click to buy from any of the retailers below